Allenamento e tecnica

Il processo di allenamento

 

La scherma è uno sport di combattimento in cui i due atleti combattono a distanza; in questa disciplina i risultati sono legati a particolari doti di precisione neuro-sensoriale ed esecutivo-motoria, essa in pratica può essere considerata una disciplina ad «open skill», in cui il successo agonistico è legato, oltre che da una supremazia tecnica e fisica, anche da una maggiore abilità elaborativa rispetto all’avversario.

 

Secondo una classificazione biomeccanica delle attività sportive, la scherma è considerata uno sport di destrezza con rilevante impegno muscolare. In tale contesto la destrezza deve essere sostenuta da una muscolatura valida; inoltre il metabolismo anaerobico rappresenta un momento determinante per la prestazione, in quanto il risultato della gara è in stretto rapporto con l’intensità della produzione di energia per via anaerobica. Nei tornei di scherma, grazie alle tecnologie informatiche che permettono una più rapida elaborazione dei gironi eliminatori e dell’eliminazione diretta, non ci sono più lunghe pause e l’atleta, nel corso della giornata, deve sostenere numerosi assalti, tutti determinanti. Ne deriva che lo schermidore, per poter conservare le qualità di forza e di destrezza necessarie, deve essere in possesso di un allenamento che gli permette di non risentire, o quasi, i segni dell’affaticamento muscolare.

 

Per quanto riguarda gli esercizi fisici per l’allenamento muscolare, essi sono suddivisi in: esercizi a carattere generale, a carattere speciale ed esercizi di gara. I primi interessano i vari settori muscolari (nel nostro caso gli arti superiori ed il cingolo scapolare), senza alcun riferimento agli elementi tecnici particolari; questi esercizi hanno un importante valore formativo generale e di supporto per far valere una corretta tecnica d’esecuzione. Gli esercizi specifici impegnano alcuni settori muscolari della disciplina praticata e ne richiamano le particolarità dinamiche (la forma del movimento) e le caratteristiche di tensione. Gli esercizi di gara si identificano con la tecnica specifica e si mettono in pratica nella lezione con il maestro oppure nell’incontro schermistico. 

 

Informativa sulla privacy